REQUEST A CALLBACK

L’impianto 100% mobile Matec su skid “MARBOLINE” è progettato e realizzato per la cava, in cui sono presenti diversi punti di raccolta dell’acqua e la mobilità degli impianti è un requisito essenziale. L’impianto è una soluzione efficiente anche per le officine di lavorazione della pietra.

Attraverso una soluzione completa e compatta, Matec garantisce grandi risultati in termini di quantità e qualità per recuperare e riutilizzare l’acqua utilizzata per l’estrazione e la lavorazione. Nel frattempo, la produzione di panetti secchi può essere smaltita in modo semplice ed economico.

Questo impianto Matec presenta una filtropressa AQUAE 400 con un numero variabile di piastre e anche tutta una serie di altri componenti che costituiscono un sistema completo e compatto per la depurazione e la filtrazione dell’acqua:

100% AUTOMATICO
100% MOBILE
NESSUNA OPERA CIVILE
PRECABLATO

SETTORE

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Contattaci per telefono +39 0585 831034 o per email matec@matecitalia.com

SCHEDA TECNICA

  • marboline_spec

Cake Dryer

Il Cake-Dryer è un sistema automatico al 100% per l'essiccazione dei panetti di fango con aria compressa, simile al sistema Core-Blow. Il getto d'aria compressa viene soffiato nel foro centrale dell'alimentazione delle piastre, completando l'asciugatura di un blocco di 20 piastre alla volta, garantendo un panetto completamente asciutto.

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Core Blow

Il sistema Core Blow è progettato per pulire il foro di alimentazione, alla fine del processo di filtrazione, dai fanghi residui raccolti nel condotto di diffusione attraverso le piastre. La filtropressa è dotata di un condotto d'aria all’interno della piastra mobile per soffiare, alla fine del processo di filtrazione, il fango residuo fuori dalle piastre. Un adeguato sistema di valvole permette al fango soffiato di bypassare la pompa e di essere scaricato nuovamente nel serbatoio di raccolta.

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Drip Tray

Durante il ciclo di filtrazione, alcune gocce d'acqua possono fuoriuscire dalle tele, soprattutto se sono nuove, quindi per evitare che questa acqua cada sui panetti di fango già scaricate, Matec ha creato due particolari tipi di raccoglitori. Il sistema "Drip Tray" è costituito da uno o due vassoi sfalsati, che occupano la parte sotto la filtropressa durante la fase di filtrazione e raccolgono le gocce d'acqua che fuoriescono. Una volta terminata la fase di filtraggio, i vassoi vengono poi spostati da un motore per consentire la rimozione dei panetti. Il modello "bomb doors" ha due porte che ruotano per posizionarsi sotto la filtropressa. Sono posizionati con un'inclinazione che permette loro di raccogliere l'acqua che esce per poi reindirizzarla verso le canaline laterali, dove sarà restituita al serbatoio dell'acqua di scarico.

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Real Washing

La filtropressa può essere dotata di un sistema di lavaggio automatico per piastre e tele. Il sistema è costituito da una valvola e da un sistema di tubazioni sul lato di alimentazione della filtropressa e da valvole di sfiato su ogni piastra. La pompa di alimentazione invia acqua pulita per il lavaggio dei fanghi residui. Il sistema lava le piastre 20 alla volta. La frequenza del ciclo di lavaggio viene impostata sul pannello di controllo.

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Robo Wash

RoboWash è un sistema di lavaggio delle tele completamente automatizzato che può essere messo in funzione con la semplice pressione di un pulsante. Lo spruzzatore ad alta pressione, situato all'estremità di una tenda scorrevole, scorre tra ogni piastra ed eroga acqua di lavaggio ad alta pressione su tutta la superficie della tela, staccando e pulendo l'eventuale accumulo di sporco sul telo filtrante.

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Squeezing Membrane Plates

Le piastre a membrana sono piastre speciali con una camera interna e una membrana. Quest’ultima permette una migliore pressatura meccanica dei panetti di fango. Fondamentalmente, la membrana viene gonfiata con acqua e cresce di volume premendo il fango che viene pompato nella camera. Un volume variabile è la differenza principale rispetto alle piastre standard. La speciale piastra, insieme al sistema di drenaggio, garantisce un prodotto finale più asciutto e un ciclo di filtrazione più efficiente. Anche lo scarico dei panetti ne trae beneficio.

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Torbidity sensor

Viene collocato nel serbatoio di stoccaggio dell'acqua chiara. Il turbidimetro è costituito da un misuratore a candela (sensore) immerso in acqua con particelle disciolte. Sulla base del feedback ottenuto dal sensore, è possibile determinare dove dirigere il flusso dell'acqua. Utilizzando valori predefiniti, se viene rilevato un livello di torbidità troppo alto, il sistema attiva le valvole e devia il flusso d'acqua dal serbatoio dell'acqua dolce al serbatoio di raccolta delle acque reflue, per sottoporre nuovamente l'acqua alla fase di chiarificazione.

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Tilt Sensor

Questo sistema è costituito da sensori di prossimità superiore e inferiore che controllano l'inclinazione dell'ultima piastra di chiusura. Nel software che gestisce la filtropressa, è possibile impostare il tempo di ritardo tra i due sensori. Se il secondo sensore viene attivato entro il tempo impostato dopo il primo, la macchina può continuare il suo ciclo normalmente. In caso contrario, scatterà un allarme.

RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

BENEFITS

Assistenza sul posto in 24 ore
Assistenza sul posto in 24 ore
24 Mesi di Garanzia completa
24 Mesi di Garanzia completa
10 anni di garanzia sui prodotti in acciaio inossidabile
10 anni di garanzia sui prodotti in acciaio inossidabile
Tecnologia HPT
Tecnologia HPT
Componenti delle migliori marche
Componenti delle migliori marche
Lavaggio e scuotimento automatico
Lavaggio e scuotimento automatico
TT2 ad apertura rapida in meno di 4 minuti
TT2 ad apertura rapida in meno di 4 minuti

GALLERIA MULTIMEDIALE


RICHIEDI UNA QUOTAZIONE

Contattaci per telefono +39 0585 831034 o per email matec@matecitalia.com