IMPIANTO KELBERGER - CASO STUDIO

Hebertsfelden, Germania

Dati dell'impianto

Rispondere alle esigenze: Kelberger GmbH

Kelberger GmbH è un’azienda di proprietà del Sig. Roland Kelberger presente in Baviera, nel Distretto Circondario (Landkreis) di Rottal-inn, più precisamente nella città di Hebertsfelden che si occupa di più lavorazioni: demolizione di edifici, riciclaggio e deposito di rifiuti edili, Trattamento di inerti (cava di ghiaia e sabbia), Trasporti tramite autocarri ribaltabili.

Le esigenze del cliente riguardavano per lo più il trattamento di materiale inerte quali ghiaie e sabbie più o meno grossolane sia per quel che concerne il materiale della cava che il materiale inerte di recupero derivante dalle demolizioni.

Il materiale doveva essere lavato e selezionato in base al suo diametro per far sì che il cliente potesse venderlo ai suoi utilizzatori finali a seconda delle esigenze degli stessi (vengono utilizzati come materiali di riempimento per costruzioni edili, come fillers per i calcestruzzi, per i fondi stradali, per i vespai delle case etc).

Un’ulteriore difficoltà sul sito era quella di riuscire a movimentare i diversi mezzi all’interno del cantiere tra i due impianti di trattamento materiale ed acque senza le problematiche relative ai sostegni verticali in quanto il cliente possiede mezzi pesanti ingombranti e ha bisogno, all’interno del sito, della massima libertà di movimento.

Optional: RoboWash

Il RoboWash è un sistema di lavaggio delle tele completamente automatizzatoLo spruzzatore ad alta pressione, situato all’estremità di una tenda scorrevole, scorre tra ogni piastra ed eroga acqua di lavaggio ad alta pressione su tutta la superficie della tela (inclusa anche la cornice), staccando e rimuovendo l’eventuale accumulo di sporco sulla tela filtrante.

Questo lavaggio approfondito ha la funzione di preservare le tele filtranti nel tempo, garantendone il perfetto accoppiamento rimuovendo ogni residuo di fango su di esse.

La soluzione Matec per l’impianto di Kelberger

Abbiamo fornito un impianto All-In-One di Selezione e Lavaggio Inerti + Trattamento Acque reflue e Filtropressa che permetta il trattamento sia di materiale inerte che del micro materiale presente in acqua sporca in modo da riciclare tutta l’acqua possibile e selezionare il materiale a seconda della granulometria.

Per quel che concerne l’esigenza di movimentazione delle macchine abbiamo studiato molteplici soluzioni concordando con il cliente alla fine per una soluzione mediante ponte sospeso con tiranti in modo tale da ridurre al massimo i pilastri verticali aumentando la luce libera. Questo per garantire la massima libertà di movimento dei diversi autocarri in zona.

Per ottenere i risultati richiesti dal cliente e dopo un attento studio di fattibilità da parte del nostro reparto tecnico abbiamo proceduto a realizzare un impianto completo composto da 2 sezioni distinte, una sezione dedicata al trattamento del materiale inerte ed una relativa al trattamento dei fanghi residui.

Nel primo impianto, quello di lavaggio e selezione abbiamo inserito un vaglio vibrante a 2 piani + una sfangatrice per rimuovere in maniera approfondita i residui di argilla e limo dalla ghiaia, a seguire un completo impianto Aggretec con piano vibrante a 3 piani e lavaggio sabbie con 2 idrocicloni.

Tutto questo impianto è dotato di pompe ad aspirazione frontale ad alte prestazioni Alfa Pompe, di nostra produzione.

Una volta lavato e selezionato il materiale inerte tutto lo scarto di acqua e fango viene mandato al sistema di trattamento acque che abbiamo composto di un decantatore verticale da 150.000lt, filtropressa 1500×1500/140 piaste dotata di optionals come Core Blow, Robowash e Drip Tray, fondamentali a garantire massima longevità anche alle parti consumabili.

Il tutto, come sempre, alimentato ad alta pressione dalle nostre pompe Alfa, in questo caso sia centrifughe in versione in Hardalloy e doppio corpo che in versione ad aspirazione frontale.

Risultato ottenuto nell’impianto Kelberger

Il risultato ottenuto è stato quello di produrre attraverso l’impianto di lavaggio circa 150 Ton/h di materiale e tramite l’impianto Trattamento acque reflue e Filtropressa ottenere circa 16,3 Ton/ciclo di panetti umidi (Circa 13 tonnellate a secco) di materiale recuperato e riciclare 75.000 Litri di acqua che vengono rilanciati all’impianto di lavaggio con una portata di circa 6000 Lpm.

La produzione dei panetti viene inserita poi in un’area a lato della filtropressa utilizzata come essiccatoio per lo stoccaggio in attesa della vendita.

I nostri tecnici sono riusciti a limitare al massimo gli ingombri a terra con strutture autoportanti e sospese che hanno garantito al cliente il massimo della libertà di movimento attorno e attraverso i due impianti.

Grazie a Matec Industries per l'impianto di qualità che ci ha fornito. Il materiale trattato è eccellente, e siamo sicuri che ci aiuterà a incrementare le vendite. Una partnership vincente per il nostro successo futuro.

Condividi questo contenuto sui social:

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo Matec?

Iscriviti alla nostra Newsletter sottostante

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le norme sulla Privacy ed i Termini di servizio di Google.

ULTIMI CASI STUDIO CORRELATI

Banner case study Towens - Matec Industries
Towens è una società britannica che si occupa della gestione dei rifiuti. L’esigenza del cliente era quella di aggiungere un prodotto di qualità fatto di...
Banner caso studio Graziani Marmi - Matec Industries
Il mercato del marmo, uno dei più importanti del territorio toscano, è frequentato da personalità internazionali che sono attente alla qualità...
Banner case study AAL Recycling - Matec Industries
AAL Recycling è un'azienda di demolizione e riciclaggio sull'isola di Jersey. Vista la grande crescita si è rivolta a Matec per...
Banner case study Towens - Matec Industries
Towens è una società britannica che si occupa della gestione dei rifiuti. L’esigenza del cliente era quella di aggiungere un prodotto di qualità fatto di...
Banner caso studio Graziani Marmi - Matec Industries
Il mercato del marmo, uno dei più importanti del territorio toscano, è frequentato da personalità internazionali che sono attente alla qualità...