REQUEST A CALLBACK

All in One Solution – Sistema completo di vagliatura e trattamento delle acque reflue

Pubblicato il In blog

Unire le necessità imprenditoriali al rispetto per l’ambiente non è più una chimera, come dimostra l’incontro tra la Matec industries e l’azienda austriaca Kogler Naturstein che nel cuore della Carinzia hanno dato vita ad una collaborazione proficua ed ecosostenibile, grazie ad una soluzione “All in one”.

Come ogni vincente collaborazione professionale, l’incontro tra due giganti del loro settore può dare vita ad intense ed avvincenti sinergie che sfociano in progetti straordinari e di grande successo. Questo è il caso dell’incontro tra la Matec Industries, azienda italiana che progetta e realizza impianti di depurazione e filtrazione acque reflue per diversi settori, come quello lapideo e minerario, e l’azienda austriaca Kogler Naturstein.

La cava della famiglia Kogler è situata a St.Urban nel cuore della Carinzia, una regione dell’Austria meridionale nelle Alpi Orientali caratterizzata da laghi alpini, montagne e castelli. La sede centrale con tutte le strutture di estrazione, lavorazione e vendita si trova direttamente nella cava di proprietà dell’azienda, dove viene estratto il Carat blu-verde, una pietra diabase eccezionalmente decorativa. La qualità dei materiali estratti dalla loro cava li rende, ad oggi, uno dei leader europei nel settore delle pietre decorative.

L’azienda Kogler aveva bisogno di recuperare il materiale di scarto dell’estrazione di grosse pietre. Il taglio e la frantumazione di queste pietre dava origine a diverse granulometrie di pietrisco, ghiaia e sabbia, il cui valore veniva perso diventando un peso economico per l’azienda, che era costretta a immagazzinarle e smaltirle con grandi spese in termini di tempo, spazio e denaro.

La scelta sarebbe potuta ricadere su un semplice sistema di vagliatura e lavaggio, ma il fango risultante (una miscela di argilla, limo e acqua) si sarebbe trasformato in un rifiuto ancora più difficile e costoso da gestire. Ed è qui che entrano in scena le soluzioni della Matec Industries. “Solo Matec poteva fornire una soluzione adatta a trattare sia i materiali rocciosi che i fanghi derivanti dal loro lavaggio.”, ha dichiarato Werner Kogler, proprietario dell’azienda.

Matec (Machinery Technology) nasce nel 2003 dall’idea dei due soci fondatori, Matteo Goich e Massimo Bertolucci, di fornire una gamma di prodotti sempre più affidabili e moderni, al fine di soddisfare la crescente domanda dei clienti. Oggi grazie alla loro esperienza pluri-ventennale sono in grado di fornire un’ampia gamma di soluzioni integrate.

La soluzione “All in One” di Matec, studiata su misura per Kogler, è stata in grado di soddisfare tutte le esigenze del cliente, fornendo un sistema completo di vagliatura a umido combinato con un impianto di trattamento delle acque chiavi in mano. Una soluzione unica composta dai migliori componenti.

Vediamoli nel dettaglio. . .

 

AGGRETEC 150S
Aggretec è la piattaforma di lavaggio modulare di rapida installazione di Matec per un’ampia gamma di settori, tra cui inerti, riciclaggio, bonifica ed estrazione mineraria. Poiché il sistema è semi-mobile, è altamente dinamica ed è quindi ideale anche per lavorare in cantiere nell’ambito di costruzioni e demolizioni.

Aggretec integra i seguenti elementi in un’unica macchina:

  • Vaglio di lavaggio
  • Unità di recupero e lavaggio sabbie
  • Nastri trasportatori per lo stoccaggio
  • Pannello di controllo elettrico pre-cablato
  • Tutte le strutture e passerelle
  • Opzioni complete / possibilità di personalizzazione per applicazioni specifiche

 

FILTROPRESSA TERRAE 1300X1300/60 PIASTRE
La linea dedicata ai grandi impianti di produzione per il trattamento fanghi soprattutto nei settori escavazione inerti, ghiaie, e movimento terra. La Filtropressa Terrae è adatta a tutti i settori “Heavy-duty”, e include le migliori specifiche tecniche e tecnologie all’avanguardia.

 

SCREENTEC VS 180-502 – 2 PONTI
La macchina ad alta efficienza che lava e seleziona materiali come ghiaia, carbone, pietrisco, scorie, materiali riciclati, cemento, minerali ferrosi e vetro di silice. Le parti del vaglio sono facili da montare e assemblare e rendono lo Screentec perfettamente integrabile con altri impianti. È possibile installare 2 o 3 piani e scegliere tra diverse opzioni di supporti.

Essi consistono principalmente in:

  • Corpo di supporto dei piani vibranti sospeso su molle elicoidali
  • Sistema di tensionamento della maglia con asta metallica
  • Albero in lega d’acciaio, cuscinetti lubrificati a grasso protetti da un set di flange a labirinto
  • Pesi eccentrici regolabili per la variazione dell’uscita
  • Scivolo di alimentazione posteriore e tramogge imbullonate sulla parte anteriore della macchina per lo scarico del materiale

 

IDROCICLONI SANDTEC DS 150-300
Sandtec è un’unità di lavaggio basata sull’utilizzo di idrocicloni progettata per il recupero di sabbie fini e ultrafini. È altamente compatta e autonoma, ed è facilmente integrabile con i sistemi esistenti per migliorare la capacità e l’efficienza. Può essere alimentata da fanghi (di solito provenienti da un vaglio di lavaggio) o da materiale secco proveniente da un nastro trasportatore alimentato da una unità recupero fanghi aggiuntiva.

Sandtec garantisce il recupero di circa il 95% delle sabbie oltre i 75 micron e l’eliminazione delle sabbie indesiderate con la massima accuratezza. Il prodotto lavato viene scaricato con un’umidità residua che si attesta in media sotto al 15%. È una soluzione personalizzabile con un ampio ventaglio di opzioni e configurazioni specifiche per il progetto da realizzare.

 

DECANTATORE VERTICALE 250.000 LT.
I decantatori verticali si basano sul principio della decantazione statica e della precipitazione naturale dei solidi sospesi. Durante il processo di decantazione che avviene all’interno dei decantatori Matec, le particelle solide (fanghi) si depositano sul fondo della struttura, mentre l’acqua pulita trabocca nel sistema di drenaggio nella parte superiore e viene scaricata in un apposito serbatoio o fossa (serbatoio delle acque pulite). La sedimentazione del fango sul fondo del silo viene accelerata dall’uso di un polielettrolita (flocculante), mentre il design e le dimensioni personalizzate creano una colonna d’acqua che preme sul fango, garantendo lo spessore del fango richiesto. La forma del decantatore verticale Matec, la giusta proporzione tra il cono e il cilindro superiore, è stata sviluppata grazie all’ esperienza nella filtrazione delle acque reflue. Il grado di inclinazione del cono perfeziona l’ispessimento del fango e il cilindro superiore può essere utilizzato anche come ulteriore spazio di stoccaggio.

 

BIFLOC: stazione di preparazione del flocculante polielettrolita
Matec permette una rapida ed automatica diluizione della polvere in acqua per una perfetta reazione del flocculante in acqua torbida. Grazie ai 2/3 serbatoi, viene garantita la perfetta maturazione del prodotto in modo da attivare tutte le cariche elettriche, accelerando la reazione di decantazione e riducendo notevolmente i consumi, garantendo così acqua con solidi sospesi inferiori alle 80 ppm/mgl.

COCLEA
La Coclea è l’accessorio per il dosaggio automatico della polvere. Regola automaticamente la polvere e accende la valvola di ingresso dell’acqua e il miscelatore a pale. La coclea produce fino a 50.000 litri di prodotto senza fermarsi ed è completamente autonoma. E’ completamente in acciaio inossidabile e comprende:

  • Vaglio di carico: 25-50-75-100 Kg
  • Pompa dosatrice a vite
  • Regolatore digitale o manuale, questo accessorio riduce il consumo di flocculante di circa il 15%.

Gli accessori per i sistemi di dosaggio rendono il processo di installazione ancora più completo e automatico, riducendo il consumo di prodotto ed eliminando la necessità di un operatore.

 

DOSON
Il DOSON è un sistema a celle fotoelettriche brevettato da MATEC che permette di controllare e regolare il flocculante in funzione della quantità di particelle solide in sospensione nell’acqua. Il sistema DOSON preleva regolarmente alcuni campioni di fanghi e li analizza in una camera chiusa utilizzando sensori elettronici. Regola la dose del prodotto in funzione della materia in esso contenuta e della velocità di decantazione in quel particolare punto del ciclo. L’acqua viene sempre chiarificata nel miglior modo possibile. È essenziale quando le proprietà dei fanghi da trattare cambiano nel corso dei giorni. DOSON riduce il consumo di flocculanti del 30%. È completamente automatico e non richiede l’intervento di un operatore.

 

RISULTATI
L’installazione dell’impianto completo ha comportato una sensibile riduzione dei costi di gestione e smaltimento, la produzione di panetti secchi con un umidità inferiore del 15% e un recupero di acqua pulita superiore al 95%. Numeri significativi che dimostrano come l’esperienza maturata sul campo riesca a tradursi in prezioso know-how tecnologico al servizio dei professionisti del settore e dell’ambiente.

Icona tutti gli articoli
Shares